Image Alt

Metti in scena l'italiano

  /  Notizie   /  Allarme coronavirus: annullato l’evento conclusivo di “Metti in scena l’italiano”
Annullamento-performance-teatrale-Progetto-Metti-in-scena-l-italiano

Allarme coronavirus: annullato l’evento conclusivo di “Metti in scena l’italiano”

Come disposto dal recente Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri finalizzato a contenere la diffusione dell’epidemia del nuovo coronavirus, sono state sospese tutte le manifestazioni pubbliche e private che prevedono affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro. Per questo è stato rinviato a data da definire l’evento finale del progetto “Metti in scena l’italiano, cofinanziato dall’Unione Europea, Programma Operativo Nazionale Legalità 2014-2020 – FSE/FESR, con il Comune di Capo d’Orlando capofila.

La manifestazione conclusiva era programmata per mercoledì 12 marzo al teatro Rosso di San Secondo.

Il progetto ha coinvolto Comuni, Istituti Comprensivi, Associazioni e imprese del territorio provinciale e proponeva l’apprendimento della lingua italiana come strumento di integrazione e inclusione sociale per le persone che provengono dal di fuori dell’Unione Europea.

La tecnica utilizzata è stata quella della glottodidattica teatrale tramite il Metodo Glottodrama, che usa una didattica laboratoriale e cooperativa per far apprendere l’italiano attraverso la recitazione. Dopo due settimane di formazione d’aula per 40 ore complessive rivolte a 15 tra insegnanti delle scuole e dei CPIA, esperti di teatro, operatori degli Sprar, impiegati comunali, soci delle associazioni, nelle sedi di Capo d’Orlando, Patti e Milazzo, sono stati attivati percorsi di 90 ore ciascuno con classi composte da 15 persone straniere.

L’evento conclusivo che doveva svolgersi al teatro Rosso di San Secondo prevedeva la messa in scena di uno spettacolo preparato dagli studenti che hanno preso parte ai corsi.